Chi Siamo

La cooperativa sociale Angel Service a.r.l., è stata costituita in base alla legge 381/91 nel mese di luglio 2004 a Milano.

Angel Service si costituisce come risultato di uno specifico progetto imprenditoriale, pensato e realizzato per favorire l’occupazione lavorativa e l’integrazione sociale a persone svantaggiate. Le cooperative sociali di tipo B considerano persone svantaggiate gli invalidi fisici, psichici e sensoriali, gli ex degenti di istituti psichiatrici, i soggetti in trattamento psichiatrico, i tossicodipendenti, gli alcolisti, i minori in età lavorativa in situazioni di difficoltà familiare, i condannati ammessi alle misure alternative alla detenzione ed altri soggetti indicati con decreto del presidente del consiglio. I soggetti svantaggiati devono rappresentare almeno il 30% della Cooperativa e devono essere soci.

Nel 2009 la nostra cooperativa è diventata mista A e B.
Ente convenzionato con il Tribunale di Milano per lo svolgimento dei lavori di pubblica utilità.

Ente convenzionato con Ufficio Penale esecuzione esterna di Milano e Lodi.

—————————————————————————————————————————–

NEWS DEL 15.01.2015
“GAME OVER se smetti vinci.”
Angelservice, dopo approfondita analisi e grazie alla sua grande esperienza nel campo sia dell’osservazione che dell’intervento sociale, ha evidenziato l’importanza di azioni trasversali, condotte a più livelli, volte a prevenire lo sviluppo di forme di gioco d’azzardo patologico. È fondamentale focalizzare momenti di comunicazione in cui passare corrette informazioni che portino ad una maggiore consapevolezza dei vari aspetti della realtà del mercato dell’azzardo (risvolti politici, sociali, economici, clinici e legati alla gestione mafiosa dello stesso). Tale percorso (in)formativo deve essere rivolto a tutti i soggetti che svolgono un ruolo educativo, le amministrazioni locali e gli ambienti coinvolti nei processi di prevenzione. Bisogna creare una coerenza comunicativa che miri ad un obiettivo comune: una prevenzione efficace ed efficiente che aiuti a riscoprire e valorizzare la consapevolezza che il gioco è un’attività che stimola l’intelligenza, la socialità, le capacità di resistenza fisiche e morali diversamente da quanto avviene nel gioco d’azzardo. Nel contempo è necessario però aiutare e sostenere le persone ad assumere comportamenti di gioco d’azzardo sani affinchè sia ridotto al minimo il rischio di sviluppare compulsione e di dipendenza. Angelservice ha, quindi, creato un progetto attraverso cui propone soluzioni sostenibili e realizzabili per procedere in tale direzione.

Obiettivi
Attivazione di una help-line (centro di ascolto e di aiuto attraverso numero telefonico specifico) rivolto a tutti i cittadini e ai nuclei familiari. Realizzazione di attività di sensibilizzazione, formazione e educazione presso centri CDZ, Cam, Cag, scuole, medie e superiori, oratori e luoghi pubblici come piazze e strade. Intercettare persone con comportamenti a rischio e proporre loro l’invio alle strutture sanitarie locali per una eventuale presa in carico.

Fase 1: Formazione del personale del gruppo di lavoro coinvolto nella realizzazione delle azioni. Preparazione dei materiali e degli strumenti informativi.

Durata: dal mese 0 al 2° mese – Soggetto: Angelservice

Fase 2: Attività di sensibilizzazione, diffusione e presentazione dell’intervento

Durata: dal 2° mese al 12° mese – Soggetto: Angelservice

Fase 3: Realizzazione di attività di educativa di strada e costituzione di gruppi informali con giovani ed adulti

Durata: dal 2° mese al mese 12° – Soggetto: Angelservice

Azione di somministrazione di questionari
Somministrazione di questionari alle persone che raggiungeremo durante le varie fasi del progetto. Questo favorirà la lettura del fenomeno del gioco d’azzardo nella città di Milano.

Azione di Comunicazione
Diffusione di campagne informative rivolte in particolare ai giovani ed alla figure che della loro educazione si occupano affinché sia resa meno appetibile e più responsabile la fruizione delle diverse forme di gioco d’azzardo soprattutto da parte di minori e soggetti vulnerabili.

Azione di Educativa
Realizzazione di postazioni itineranti di informazione e mediazione a sostegno di percorsi di partecipazione giovanile (comunicazione intergenerazionale, collegamento tra ragazzi ed istituzioni). Programmazione e realizzazione di attività finalizzate alla prevenzione di comportamenti a rischio in collegamento con i servizi sociali locali ed i Sert di zona (interviste, spazi informativi in luoghi di divertimento, realizzazione di gruppi adulti su emergenti comportamenti giovanili a rischio, rilevati anche a livello nazionale, incontri con i giovani sui rischi del gioco d’azzardo). Le attività progettuali verranno coordinate dalla Dr.ssa Cristina Perilli in collaborazione con i referenti, dei Sert ed altre istituzioni locali, avvalendosi di un gruppo di coordinamento composto da tutti i membri coinvolti in questa progettualità e dai referenti delle amministrazioni locali coinvolte a vario titolo dal fenomeno del gioco d’azzardo. La somministrazione dei questionari, nella città di Milano, verrà effettuata integrando, attività di educativa di strada, incontri presso le scuole, Cam e durante le attività legate alle azioni di educativa di strada. Per monitorare le attività e l’andamento delle azioni del progetto, verrà costituita una equipe che, periodicamente, valuterà il lavoro svolto ed affronterà eventuali problematiche e ostacoli da superare. La stessa equipe, si riunirà due volte al mese per incontri di supervisione, condotti da un professionista esterno, in questo ambito si valuteranno il lavoro ed i rapporti tra i membri dell’equipe e verranno esaminati casi e storie di persone che sono state incontrate e che mostrino i primi segnali di gioco d’azzardo patologico o che vivano già comportamenti a rischio. Alle riunioni di equipe partecipano il coordinatore del progetto e, laddove fosse richiesto, altri referenti di Asl, Sert, Comune di Milano ed organizzazioni che parteciperanno alla realizzazione delle varie fasi.
I dati raccolti con i questionari saranno valutati con la collaborazione di esperti del settore. Gli eventuali materiali (questionari e relazioni) saranno poi consegnate al termine del progetto ai referenti Asl e, laddove fosse richiesto ad altre amministrazioni locali, regionali e nazionali. L’intera esperienza sarà raccolta e pubblicata su supporto cartaceo ed informatico in modo da rendere semplice il fluire delle informazioni e facilmente consultabile da altre organizzazioni/persone. Con la somministrazione dei questionari al 6° mese verrà effettuata una prima analisi per valutare se i target indicati sono effettivamente raggiunti. Sempre al 6° mese verranno analizzati in ambito quantitativo e qualitativo i nuclei famigliari accolti e le persone intercettate durante le attività di educativa di strada. La valutazione di quest’ultimi sarà facilitata dall’utilizzo di un “diario di bordo” e delle relazioni settimanali realizzate dai membri dell’equipe. Ogni mese, con l’aiuto di un supervisore esterno, saranno analizzati casi specifici, verranno valutate le azioni dell’intera equipe e analizzati i dati dei questionari. Con cadenza trimestrale il coordinatore degli interventi relazionerà, attraverso analisi quantitativa e qualitativa, ai referenti delle amministrazioni locali coinvolte durante le varie fasi. Al 12° mese varrà realizzata una relazione finale che evidenzierà i risultati ottenuti, il lavoro svolto ed eventuali linee guida, utili per replicare le azioni, apporvi eventuali modifiche e/o esportare la tipologia dell’intervento su altri comuni.

Con questo sistema di intervento e valutazione ci si propone di raggiungere i seguenti risultati: maggiore conoscenza del fenomeno del gioco d’azzardo nella città di Milano, con particolare attenzione a chi ha comportamenti di gioco d’azzardo problematico (se non già patologico) e le eventuali conseguenza all’interno dei nuclei familiari con uno o più minori cooperazione con il sistema dei servizi sanitari locali nei progetti di informazione e prevenzione al fine di creare e sostenere consapevolezza dei rischi del gioco d’azzardo. A ciò si affiancano l’intervento di supporto per condurre le persone affette da GAP a comprendere la necessità della cura e del trattamento ed il sostegno alle loro famiglie.

Per contatti
Coordinatore: Dr.ssa Cristina Perilli
Segreteria: Angelservice Maurizio Torti
Telefono: 02 49457835
Fax: 02 26684056
E-mail: maurizio.torti@angelservice.org / info@angelservice.org

—————————————————————————————————————————–

NEWS DEL 08.10.2014
“#THEUNKODEVOICE”
Vogliamo coinvolgere i giovani, perché protagonisti del cambiamento, costruttori del proprio futuro e #THEUNKODEVOICE sarà per loro un’occasione per intraprendere un percorso di crescita nell’essere dei buoni cittadini e tradurlo in esperienze di cittadinanza attiva a servizio del Paese.

Il protagonismo dei giovani è il tratto identificativo di tutto il percorso e i ragazzi non saranno dei semplici fruitori di attività ma i reali promotori e animatori del bando premio, ed è per questo motivo che promuoviamo un premio musicale, riconoscendo nella musica il linguaggio per dialogare con i giovani.

Maggiori informazioni sul sito Unkode.it >>


—————————————————————————————————————————–

NEWS DEL 25.03.2014
Angelservice ed Unkode a “Fai La Cosa Giusta”.
Dal 28 al 30 Marzo 2014
Area espositiva “Sprigioniamoci”
http://falacosagiusta.terre.it

—————————————————————————————————————————–

NEWS DEL 16.10.2013
Aggiornata l’Area Carcere, all’interno della sezione “Sociale”, con l’inserimento del modulo scaricabile utile per la richiesta di colloquio.
(I moduli saranno comunque reperibili presso l’Ufficio colloqui del carcere.)
Vai alla sezione Sociale >>

—————————————————————————————————————————–

NEWS DEL 25.02.2014
DO THE RIGHT THING
“Spesso abbiamo un’idea distorta della gente in carcere. Ho trovato delle persone lucide, attente acutissime, che hanno una capacità di elaborazione culturale.” (Andrea Camilleri)

Unkode Live Graphic Contest in occasione di Mi Street Souls – II edition
28 Febbraio 1-2 Marzo 2014 Spazio Ansaldo Milano h.16:00 – 21:30

MI STREET SOULS II ed >>
GRAPHIC CONTEST “DO THE RIGHT THING” >>

—————————————————————————————————————————–

NEWS DEL 16.10.2013
Aggiornata l’Area Carcere, all’interno della sezione “Sociale”, con l’inserimento del modulo scaricabile utile per la richiesta di colloquio.
(I moduli saranno comunque reperibili presso l’Ufficio colloqui del carcere.)
Vai alla sezione Sociale >>

Read More